Home | Contatti | Newsletter | Libri & Dvd | Collaborare

Introduzione  |  Centro storico  |  Residenze estive  |  Ring  |  AltrE ATTRAZIONI  |  Personaggi  |  Eventi  |  HoteL & PENSIONI  |  Voli

 

 

 


 

 

HomeRing

L'Opera, lo Stadtpark

e il Museo d'Arte Applicata

 

L'Opera di Stato

[ www.bigfoto.com ]

 

La Staatsoper (Opernring 2) fu costruita in stile neorinascimentale e inaugurata nel 1869 con il “Don Giovanni” di Mozart. Quasi completamente distrutta dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, ad eccezione dello scalone monumentale e del foyer, fu ricostruita e nuovamente inaugurata nel 1955 con il “Fidelio” di Beethoven. Ogni anno a Carnevale, il giovedì grasso, si svolge il celeberrimo e mondano Ballo dell’Opera.

Proprio dietro il teatro, nella Philarmoniker Str. 4, si trova il prestigioso Hotel Sacher, fatto costruire dalla famiglia Sacher nel 1876 e con annesso ristorante e caffè. Divenne famoso anche grazie allo scrittore austriaco Arthur Schnitzler che lo immortalò nel suo romanzo "Abschiedssouper" (“Cena d’addio”). Nel piccolo negozio all’angolo con la Kärntner Str. si può acquistare la rinomata ed originale “torta Sacher”.

Seguendo il Ring per raggiungere il parco cittadino, si incontra sulla destra la Beethovenplatz con il monumento dedicato al grande compositore, circondato da nove putti che rappresentano le sue nove Sinfonie. In questa piazza si affaccia il palazzo del Collegio dei Gesuiti dove studiarono molte personalità tra le quali il compositore Schubert e lo scrittore Schnitzler.

 

Monumento a Strauss

[ www.bigfoto.com ]


Subito dopo inizia lo Stadtpark, voluto dall’imperatore Francesco Giuseppe e tagliato in due dal torrente Wien che da il nome alla città. Nel padiglione Kursalon e nello spiazzo antistante riecheggiano le note dei valzer viennesi ed è possibile nella bella stagione ballare in questa romantica cornice.

Sparsi nel parco sorgono numerosi monumenti dedicati a pittori e compositori tra i quali spicca quello dedicato al re del valzer, Johann Strauss jr. La statua dorata del compositore risplende sotto un arco di marmo bianco da cui emergono figure e decori Jugendstil. Qui vicino, nella Prater Str. 54, Strauss compose il famoso valzer “Sul bel Danubio blu”. Oggi questa casa è un museo a lui dedicato.

Il Museum für Angewandte Kunst (Museo d'Arte Applicata, Stuben Ring 5) è ospitato in un palazzo neorinascimentale costruito nella seconda metà dell’Ottocento come quasi tutti i palazzi del Ring. Nelle sue sale sono ospitati mobili, tappeti, arazzi, porcellane, oggetti preziosi e oggetti di uso quotidiano che hanno decorato case e palazzi dal gotico allo Jugendstil. Di grande rilievo la collezione di tappeti antichi che è tra le più importanti del mondo. Degni di nota gli oggetti in porcellana di Meissen, gli oggetti del periodo Biedermeier e un portale cinquecentesco proveniente dalla chiesa di S. Maria Novella di Firenze.

 

 

© 2015 TutttoVienna | www.tuttovienna.info | www.tuttobaviera.it